Emma Watson e Amanda Seyfried nude online, gli hacker colpiscono ancora

In Real Biz
Emma Watson e Amanda Seyfried nude online, gli hacker colpiscono ancora - Real Paparazzi

C’è stato un altro furto di foto, questa volta ai danni di Emma Watson e Amanda Seyfried. Il sito Buzzed News ha dato ieri la notizia. Nella notte tra martedì e mercoledì, sono state diffuse online, su due siti web, foto rubate di alcune attrici, in particolare appunto Emma Watson e Amanda Seyfried.

L’episodio di Emma Watson è simile a quello avvenuto nel 2014 ai danni di diverse attrici americane, tra cui Jennifer Lawrence, Scarlett Johansson, Kate Upton e Ariana Grande, per cui un uomo della Pennsylvania, Ryan Collins, 36 anni, è stato condannato a un anno e mezzo di prigione che sta attualmente scontando.

La questione è piuttosto grave e importante, non solo per il tema della tutela della privacy online, ma anche, e in particolare modo, per il personaggio coinvolto e per ciò che rappresenta.

Siamo tutti consapevoli, infatti, che Emma Watson è una schierata femminista, che si batte a favore della parità di genere e dei diritti delle donne. Per questo, ormai da tempo, è esposta frequentemente a critiche di ogni tipo e a forme di bullismo online.

In occasione del furto avvenuto ai danni di altre attrici nel 2014, Emma Watson era intervenuta esprimendo la sua vicinanza alle colleghe attrici rilasciando un post su twitter: “Peggio di vedere la privacy di molte donne violata sui social c’è solo leggere i commenti che stanno circolando, che mostrano una totale mancanza di empatia”. In risposta a questo suo appoggio verso le donne vittime di tale atto, era apparso sul web una specie di conto alla rovescia che recitava “Emma, sarai la prossima”. Una minaccia bella e buona che fa pensare che già fin da quel momento, gli hacker si fossero messi all’opera.

Chi ha diffuso le sue foto online martedì ha scritto che ne arriveranno altre.

Ora che tre anni dopo è effettivamente successo, Emma ha deciso di non commentare l’accaduto direttamente. Un portavoce di Watson ha confermato che alcune delle foto diffuse sono autentiche negando però il fatto che siano di nudo. Sarebbero state scattate un paio di anni fa, in un’occasione in cui Watson stava provando alcuni vestiti e costumi da bagno insieme a una stylist.

Emma ha fatto anche sapere che i suoi avvocati sono già al lavoro, lasciando intendere che sarà sporta denuncia, anche se non sono ancora chiare le modalità con cui le foto sono state rubate. La stessa azione legale verrà portata avanti da Amanda Seyfried, che ha anche espresso l’intenzione di denunciare chiunque aiuterà la circolazione delle foto online.

Photo credit: Instagram



For more news and gossip:
http://www.youtube.com/realpaparazzi

Like us on Facebook:
http://www.facebook.com/realpaparazzi

Follow us on Twitter:
https://twitter.com/real_paparazzi

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mobile Sliding Menu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: