Roger Federer trionfa in Australia: the king is back

In Real Sport

Roger Federer ha vinto per la quinta volta in carriera l’Australian Open, prima prova stagionale del Grande Slam. Lo svizzero (n.17 del mondo e del tabellone) ha sconfitto in finale al quinto set il suo storico rivale Rafael Nadal (n.9 del ranking Atp) con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-1, 3-6, 6-3. Per lui si tratta del 18esimo titolo dello Slam in carriera, il primo da Wimbledon 2012, il 12esimo successo in 35 confronti diretti con Nadal.

Primo set a Federer – Si apre nel segno di Nadal ma si chiude in quello di Federer, il primo set: nel game d’apertura Rafa parte bene al servizio lasciando a zero lo svizzero, ma Roger fa lo stesso riportando subito la situazione in parità. Si va avanti così fino al 3-3, quando Federer dopo un game perfetto guadagna le prime palle break e non si fa scappare l’occasione, passando davanti 4-3. Servizio impeccabile per Roger: è proprio questo a fare differenza nel primo set. 5-3 per Federer, Nadal rimonta portando il match sul 5-4 ma con un ace lo svizzero dopo appena 34 minuti chiude i conti 6-4.

La riscossa di Nadal – Proprio il servizio tradisce Federer nel secondo set: nemmeno un ace, limite che contro Nadal non puoi permetterti di avere. Lo spagnolo infatti centra break e contro break, portandosi in vantaggio addirittura 4-0. Roger accorcia le distanze, ma in questo momento è la rotazione del dritto di Rafa a incidere maggiormente e in poco più di un’ora mette in archivio il secondo set 6-3.

Federer davanti – Sei ace in due game di battuta, tre palle break annullate in apertura: Federer strappa il servizio a Nadal e si riporta subito avanti. Il servizio resta fondamentale: sono 11 i punti di fila sul servizio con cui passa sul 4-1. Il set finisce 6-1, dopo poco meno di due ore di match (elemento che gioca decisamente a favore di Roger) lo spagnolo è ancora costretto a inseguire.

La risposta di Rafa – Ma Nadal non muore mai, la reazione d’orgoglio dello spagnolo non si fa attendere: è lui ad aggiudicarsi il quarto set 6-3 giocando il suo miglior tennis. Come nella finale del 2009, è la sesta volta che un match tra i due grandi rivali finisce al 5°.

Il trionfo di Federer – Nel quinto e decisivo set le due leggende del tennis danno il meglio. Comincia bene Nadal, che dopo essersi preso il primo game tira fuori il meglio nelle palle break, andando a comandare 3-2. Federer non ci sta: alza il ritmo, pareggia i conti portandosi sul 3 pari e con il servizio (un ace subito, uno sulla seconda in chiusura) va sul 4-3. A questo punto i due giocano il game più spettacolare del match, che sembra infinito: nessuno è disposto a cedere nemmeno un centimetro, quasi tutti gli scambi meritano la standing ovation. La spunta Federer, che va a servire per il match. E non fallisce: lo chiude 6-3 dopo meno di 4 ore di gioco, festeggiando a quasi 36 anni il 18esimo Slam della carriera e il ritorno nella top 10 mondiale.

fonte sky sport

For more news and gossip:
http://www.youtube.com/realpaparazzi

Like us on Facebook:
http://www.facebook.com/realpaparazzi

Follow us on Twitter:
https://twitter.com/real_paparazzi

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mobile Sliding Menu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: